Sostegno all’infanzia e adolescenza

  • Promozione del benessere nel bambino e nell’adolescente
  • Prevenzione disagio minorile
  • Sostegno ai bambini e ragazzi in difficoltà ed alle loro famiglie

Il disagio minorile non può essere considerato unicamente un problema di tipo sociale, anche se è vero che alla sua nascita ed alla sua evoluzione concorrono molte cause anche sociali.

Le sue manifestazioni più eclatanti si evidenziano in età giovanile, ma spesso è presente, anche se poco riconosciuto, già a partire dall’infanzia, ed  per questo è necessario inserirlo in un quadro che fa riferimento ad una non corretta educazione (intesa in senso lato).

Le cause di questa alterazione vanno quindi ricercate sia in età giovanile che in quella infantile.

Poiché questa attività è affidata non solo ai genitori ma anche ad altre agenzie,  la responsabilità del disagio giovanile è da ricercarsi non solo nella famiglia o nella scuola ma anche nell’ambiente educativo inteso nel suo complesso.

L’obiettivo di questo servizio è quello di aiutare, con particolare attenzione ai loro bisogni e difficoltà, i bambini e gli adolescenti nei rapporti tra di loro, con la famiglia e la scuola. Un’ottica preventiva in questo senso risulta essere quindi molto incisiva.